Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia  Siena Soccorso: Misericordie della provincia di Siena

Confraternita di Misericordia di Poggibonsi Onlus - Associazione di Volontariato         Misericordia di Poggibonsi su Facebook


LA MISERICORDIA DI STAGGIA SENESE

La Confraternita di Misericordia di Staggia Senese, istituita il 25 Marzo 1563, è tra le più antiche Associazione di Volontariato di Italia, e la più antica Associazione del Comune di Poggibonsi. Dall'anno 1998 è iscritta nel Registro Regionale del Volontariato, al n° 25013 del registro provinciale di Siena, con decreto del 27/04/1998, in base alla L.R.T. n° 29 del 15/04/1996, ed ha oltre 500 associati.

Già segnalata l'operatività di questa Misericordia al "Servizio 118", con il codice Mike 108, il servizio è reso gratuitamente dai numerosi volontari, che hanno frequentato il corso sanitario di tipo BLS (livello base) e ABLS (livello avanzato), riconosciuto dal Servizio Sanitario Nazionale, e lo specifico corso per guidare le autoambulanze.

Le attività riguardano, soprattutto, il trasporto sanitario ed il trasporto sociale, eseguito con ambulanze attrezzate e con apposite auto. L'attività consiste anche nel presenziare, con ambulanza ed equipaggio, a numerose manifestazioni popolari o sportive che si svolgono sul territorio comunale.

L'attività riguarda inoltre l'assistenza domiciliare agli anziani, agli ammalati e agli indigenti, con particolare riguardo alle persone sole. Giorno per giorno, vengono accompagnate gratuitamente persone anziane a fare la spesa alimentare o per ritirare medicinali o semplicemente per fare una passeggiata. Il servizio di assistenza è volto anche agli extra comunitari per la soluzione di problemi economici e di inserimento.

Sempre attivo, è il prestito gratuito di carrozzelle, deambulatori,

Recapiti

  • CONFRATERNITA di MISERICORDIA
    STAGGIA SENESE

    Via Borgovecchio, 21
    53036 STAGGIA SENESE (SI)
    Tel/Fax 0577 930977 - 0577 930963
    Fondata il 25 Marzo 1563
    Codice Fiscale: 91001650521
    O.N.L.U.S. iscritta nel Registro Provinciale del Volontariato di Siena al n° 25013

stampelle canadesi ed altri attrezzi, utili per la salute fisica dei bisognosi, ed il ritiro delle analisi e dei referti medici dagli ospedali per conto delle persone sole ed anziane. Funzionante è anche il servizio di prelievo gratuito per lo screening colon rettale e il banco dei vestiari.
I Volontari svolgono il servizio di assistenza ai defunti nell'Oratorio della Misericordia, ed al Punto Prelievi del Sangue della USL di Staggia Senese.

La Misericordia partecipa poi attivamente alle opere d'assistenza promosse dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia e dalla Caritas Diocesana.

Politi Lemo ~ Governatore

 

MISERICORDIA DI STAGGIA SENESE: LA NOSTRA STORIA

- TRA PASSATO E PRESENTE AL SERVIZIO DEI BISOGNOSI E DEGLI AMMALATI -

A seguito delle vicende politiche e militari della prima metà del 1500, dell'alto numero di morti e dei disagi provocati da malattie, pestilenze e saccheggi, causati dalle numerose battaglie tra la Repubblica di Siena ed il Ducato di Firenze, il 13 Marzo 1563 sorse in Staggia, non ancora senese, la "Chompagnia del Corpus Domine o del Sanctissimo Sacramento" pia confraternita di cristiana devozione e misericordia, che aveva il compito principale di diffondere il culto del S. S. Sacramento, ma anche quello di aiutare i bisognosi e gli ammalati e di seppellire i defunti del paese e delle popolazioni vicine.

La Confraternita del S.S. Sacramento di Staggia è pertanto una delle più antiche Misericordie d'Italia. Essa fu istituita quando era pievano Don Filippo di Bernardino Grazzini, ed ebbe come primo Priore Agostino d'Agnolo Pepi. La Confraternita era governata da un Magistrato, che eleggeva, fra i suoi appartenenti, il Priore, due Consiglieri, il Camerlengo, cioè colui che faceva le funzioni di tesoriere e di cassiere, lo Scrivano, il Sagrestano, l'Accompagnatore del S. S. Sacramento, il Mazziere incaricato del trasporto della Croce alla testa delle processioni sacre, l'Infermiere, che accudiva ai malati e gli rifermi, l'Inumitore dei morti, cioè colui che preparava i defunti per la sepoltura, il Festaiolo del Corpus Domini e l'Accattatore, che passava di casa in casa a raccogliere i fondi per l'annuale festa religiosa del Corpus Domini e per le altre celebrazioni.

Lo spirito, severo e rigoroso, ma anche sacrale, della Confraternita di Misericordia di Staggia è riportato nei 17 Capitoli di Costituzione. I capitoli di Costituzione furono approvati il 25 Marzo 1563, dal vescovo Vicario di Volterra Giovan Battista Bava dei Riccobaldi, perché la pieve di Staggia dipendeva allora da quella Diocesi.
Il passaggio della parrocchia di Staggia alla Diocesi di Colle Val D'Elsa avvenne tra il 1593 ed il 1595, quando era Vescovo Vicario Andreos Natius da Bibbiena.

Nel giugno del 1785, la Compagnia del S. S. Sacramento, fu abolita per la riforma giansenista voluta dal Granduca di Toscana Leopoldo I°, che nel decennio 1784-1794, aveva soppresso ogni sorta di Confraternita, Compagnia o terzo ordine. In sua vece, e per ordine delle stesso Granduca Leopoldo, fu istituita la "Compagnia della carità della Chiesa Pievana di Staggia", che ebbe però vita sterile e non adeguata ai bisogni del paese.

Il 15 Luglio 1794, il nuovo granduca di Toscana Ferdinando III°, accordò il ripristino dell'antica Confraternita, con solenne sentenza del Procuratore del Regio Diritto.
Nella seconda metà dell'ottocento, grazie all'opera del Confratello Don Remigio Bernabei, l'antica Compagnia fu trasformata in una più moderna Confraternita di Misericordia (fraternitas Misericordiae..). La figura del Priore fu sostituita da quella del Governatore e riconosciuta con Regio Decreto.

Nell'anno 1931 il Magistrato approvò a sue spese la costruzione del fabbricato di Via Borgovecchio 21 per rimessa dei propri mezzi di servizio e lo è stato fino all'anno 2005, quando è stata trasformata in una sede moderna è funzionale.
Il 19 Marzo 1950, i vecchi Capitoli furono sostituiti dallo "Statuto della Venerabile Confraternita di Misericordia in Staggia".

Dopo l'ultima guerra mondiale, la Misericordia di Staggia Senese aveva attivato anche il servizio di trasporto sanitario con propria autoambulanza, purtroppo però per motivi economici e amministrativi, dopo alcuni anni dovette essere abbandonato e si dovette provvedere a ricostituire la Confraternita di Misericordia secondo le nuove norme del Codice Civile e ha stilare il nuovo statuto, tuttora vigente, davanti al Notaio Franco Bernardini di Poggibonsi e registrato il 29 luglio 1972.

Oggi, la Misericordia di Staggia Senese, che conta oltre 500 iscritti, fa parte della Confederazione Nazionale delle Confraternite di Misericordie d'Italia, e dal 27 aprile 1998 è una ONLUS in quanto è iscritta al Registro Regionale del Volontariato in base alla Legge Regionale Toscana n° 29 del 15/04/1996.
Nei suoi 447 anni di attività, la Misericordia del S.S. Sacramento ha quindi svolto sempre la sua opera di assistenza sociale e caritativa e di sepoltura dei defunti. Ha partecipato ad iniziative umanitarie a livello regionale e nazionale in occasione di calamità naturali ed eventi bellici.

Staggia Senese è oggi notevolmente cambiata, sia per la sua più ampia estensione urbanistica, sia per l'aumento della popolazione, ma nonostante ciò, nel paese è sempre evidente la richiesta di assistenza sociale e sanitaria, per questo, la Misericordia di Staggia Senese, nel nome delle sue tradizioni secolari, è sempre presente e vitale.

Guido Mauro Sammicheli ~ Segretario Misericordia di Staggia Senese