Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia  Siena Soccorso: Misericordie della provincia di Siena

Confraternita di Misericordia di Poggibonsi Onlus - Associazione di Volontariato         Misericordia di Poggibonsi su Facebook


La Misericordia di Poggibonsi attraverso le origini e le trasformazioni delle Misericordie

Atto CostitutivoDelle origini della Misericordia di Poggibonsi, dalla antica sede di Vicolo San Gregorio a Poggibonsi, abbiamo traccia a partire dal 1868, quando era esistente a Poggibonsi la “Venerabile Compagnia del Corpus Domini - SS. Sacramento - SS. Crocifisso” che, di li a poco, divenne “Venerabile Compagnia di Misericordia”, riconosciuta ufficialmente con decreto del Re d’ Italia Umberto I datato 10 Settembre 1880, “atto costitutivo” della ns. Misericordia.
L’allora “Compagnia” e, dal 1915, “Confraternita” di Misericordia, è rimasta “I.P.A.B.” (Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza) disciplinata dalla legge n. 6972 del 17 Luglio 1890 e dal regolamento di esecuzione n. 99 del 5 Febbraio 1891.
La sede negli anni si era spostata prima in Piazza “de' Polli” (Piazza Frilli) e poi, nel 1967 nella sede di Via del Commercio oggi rimasta sede legale dell’associazione ma ampliata e inaugurata nel Settembre 2008 con una sede operativa moderna e funzionale che ha ingresso da Via Volta.
Le I.P.A.B., che erano sorte quai sempre per iniziativa di privati cittadini e/o volontari, conobbero negli anni diversi travagli che portarono molte di loro all'estinzione o a cambiamenti.
La nostra Confraternita sopravvisse a tutte le traversie, ivi compresi i disagi dei periodi pre e post bellici, diretta anche, negli anni 1945 e 1946, da un Commissario Prefettizio.
Nel 1977 venne disposto, a livello nazionale, il trasferimento ai comuni degli E.C.A. (Enti Comunali di Assistenza) e venne disposta la soppressione, entro il 31 Dicembre 1979 e l’assorbimento da parte dei comuni stessi delle I.P.A.B., eccetto quelle che svolgevano prevalentemente attività religiosa e di istruzione, che invece conservarono la loro natura pubblica. Nel 1981 la Corte Costituzionale ritenne compatibile con la costituzione solo il trasferimento delle I.P.A.B. ultraregionali alle regioni e incostituzionale il trasferimento ai comuni delle I.P.A.B. infraregionali che continuarono quindi a sopravvivere sempre disciplinate dalla legge del 1890 e sottoposte al controllo del CO.RE.CO. (COmitato REgionale di COntrollo).
Con Decreto del Presidente della Giunta Regionale Toscana n. 14 del 24 Gennaio 1986 la Confraternita di Misericordia di Poggibonsi I.P.A.B. veniva annoverata fra le istituzioni a carattere associativo e, infine, con Delibera del Consiglio Regionale della Toscana n. 293 del 24 Settembre 1991, la nostra Misericordia non venne più classificata come I.P.A.B., bensì come “Associazione con personalità giuridica ai sensi dell’ art. 12 cc.”.
Come associazione iscritta al Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato la nostra Confraternita è oggi a pieno diritto una ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) in base all’ art. 10, comma 8 del D.Lgs. n. 460 del 4 Dicembre 1997.

Mauro Guercini
 

La storia della Misericordia di Poggibonsi in due volumi dello storico Giuseppe Mantelli

I due volumi che raccontano la bella storia della Misericordia di Poggibonsi sono il frutto di una lunga e faticosa ricerca in vari archivi. Parrocchiale, Diocesano e della Misericordia stessa.
Il primo volume che parte dalle origini al 1958, rivela il legame dello "Spedale di Santa Maria della Misericordia", nato a Poggibonsi nel 1300 (gestito ne corso dei secoli da varie compagnie), con la compagnia della Vergine Maria della Misericordia, sorta a Firenze nel 1244.
I veri protagonisti di questa vicenda storica attraverso i secoli sono stati e sono i volontari, testimonianza di carità cristiana e di solidarietà verso i bisogniosi e per questo i due volumi sono dedicati proprio a loro.
E' impossibile riassumere tutte le vicende; ci limiteremo, quindi, a ricordare alcune date fondamentali: 1880 - la Venerabile Compagnia del Corpus Domini si trasforma in Compagnia di Misericordia, 1880 - inizia la lunga e sofferta vicenda della costituzione dell' ospedale; 1895-1904 - inizia la costituzione del Cimitero Monumentale della Confraternita; 1908 - primo intervento della Misericordia in zone sinistrate fuori dal nostro comprensorio (terremoto in Calabria e Sicilia); 1910 - nuovo labaro disegnato dal celebre pittore Arturo Viligiardi; 1924 - acquisto della sede in piazza Marzi; dal 1925 - pesanti ingerenze del regime fascista; 1945 - inizia la riorganizzazione della Misericordia; 27 Settembre 1955 - scomparsa del Consigliere, già Commissario Prefettizio e protagonista della riorganizzazione, Giovanni Ferdinando Calattini; 9 Marzo 1958 - Celebrazione della Festa patronale, la prima dopo la guerra.
I principali argomenti trattati nel secondo volume (1959-2007/08) sono i seguenti: 1959-1960 - concessione del diritto di voto alle consorelle; 6 Luglio 1965 - posa della prima pietra della nuova sede di Via del Commercio; 24 Aprile 1967 - ultimazione dei lavori di costruzione della nuova sede sociale; 1972 - preoccupazioni per la proposta di legge sulla riforma sanitaria, che minacciano la sopravvivenza delle Istituzioni di volontariato; 1977 - Misericordie e Pubbliche assistenze vincono la battaglia per la sopravvivenza; 2004-2007 Ampliamento della sede sociale.

Giuseppe Mantelli